Monetizzazione e trasformazione

digitale

Servizi di orientamento e formazione

Sviluppo scenari di monetizzazione

Definizione requisiti Agile Monetization Platform

Sviluppo percorsi di adozione tecnologica

LEAN e Agile

operations

Servizi di orientamento e formazione, coaching

 

LEAN transformation

 

Analisi VSM - sessioni Kaizen 

Digital LEAN

Gemba walks

Design thinking

e problem solving

Servizi di orientamento e formazione, coaching

 

Moderazione e facilitazione sessioni problem solving

 

Analisi system dynamics

Simulazione software di processo (Anylogic) 

Project 
management

e ICT governance

Servizi di orientamento e formazione, coaching

 

Implementazioni LEAN IT e Agile - DevOps

Demand management e Dual speed governance 

Project management framework design e coaching

Monetizzazione

 

Temi ed approccio

"Monetizzare" significa trasformare gli asset di un azienda in reddito.

 

Scegliere la giusta combinazione di prodotto/servizio, prezzo, promozione, canale (le 4P) non è più sufficiente. Competizione e velocità del cambiamento richiedono che un azienda gestisca molteplici business contemporaneamente, e lo faccia in modo dinamico, adattivo, puntuale, anticipando il mercato e cogliendo ogni opportunità di profitto.

La capacità di "monetizzare" dipende dalla disponibilità strutturale di processi e sistemi potenti e flessibili per:

  • rendere fonte di ricavo ogni asset e capacità operativa presente in azienda, rendendola potenzialmente un prodotto o servizio vendibile

  • legare il cliente in relazioni continuative, creando opportunità di interazione sistematica con il Cliente ed abilitando logiche contrattuali "a sottoscrizione"

  • indirizzare dinamicamente nicchie di domanda e opportunità di mercato, rendendo possibile configurare offerte temporanee ed a "a progetto"

  • influenzare attivamente il comportamento di acquisto e consumo verso schemi favorevoli all'azienda, creando logiche premianti attraverso lo sviluppo di proposizioni e criteri di pricing mirati e contestuali.

 

L'Agile Monetization Platform (AMP) è l'insieme dei modelli, dei processi e delle funzionalità informatiche necessarie a fornire la necessaria "fluidità" in amministrazione, gestione ordini, canali digitali, gestione forza vendita, CRM e customer support, catalogo prodotti/servizi, pricing, contrattualistica.

Sviluppare una AMP significa:

  • delineare gli spazi di business in cui si pensa di poter/dover operare nel breve e medio periodo​​

  • sviluppare una vista di insieme delle proprie capacità operative e dei punti di maggiore rigidità/vincoli

  • definire una linea evolutiva funzionale e tecnologica, descrivendo un percorso di massima per lo sviluppo degli elementi procedurali, organizzativi, tecnologici e di competenza 

  • orchestrare l'implementazione del piano di trasformazioni tecnologiche e operative necessarie.

Aspetti cruciali di questo percorso sono:

  • la disponibilità di un sistema di semantiche preciso e condiviso per le entità ed i concetti di business

  • la costruzione di modelli rappresentativi efficaci del modello operativo e di business dell'azienda

  • la qualità del requisito per la evoluzione delle soluzioni digitali/ICT.

Servizi offerti

Servizi di orientamento e formazione:

  • workshops direzionali di orientamento

  • formazione progettazione modelli di business/revenue (business canvas)

Sviluppo scenari monetizzazione

  • scenario planning per innovazione modello di business

  • analisi della domanda di mercato (Voice of the Customer, analisi elementi di valore “Blue Ocean”, Quality Function Deployment, analisi del ciclo di consumo)

  • sviluppo business case

Definizione requisiti Agile Monetization Platform

  • sviluppo modelli analisi copertura operativa

  • analisi requisiti funzionali e tecnologici

Sviluppo percorsi adozione tecnologica

  • impostazione piani di adozione

  • interventi di trasformazione culturale

 

LEAN e Agile

operations

Temi ed approccio

Esposti al cambiamento, i processi tendono a degradare nel tempo la loro prestazione, appesantendosi di attività prive di valore. Si tratta di sprechi sistemici, micro e macro operativi, difficili da individuare e gestire; innescano dinamiche viziose e comportano perdita di efficacia ed efficienza, con impatti importanti sul risultato economico dell'azienda.
 

L'applicazione dei principi LEAN consente di eliminare gli sprechi e riallineare la prestazione operativa ai (veri) requisiti di valore del cliente, valorizzando le risorse disponibili.

Semplicità, flusso di lavoro continuo, bilanciamento dei carichi, annullamento delle scorte, qualità all'origine sono le caratteristiche di un modello di lavoro performante.

 

La LEAN interviene a diversi livelli:

  • culturale, creando attenzione alla qualità ed al miglioramento continuo (KAIZEN)

  • procedurale ed organizzativo, creando processi ed organizzazioni​ resistenti agli sprechi (flusso LEAN, Agile organization)

  • di governo, adottando logiche gestionali e di controllo coerenti con la reale creazione di valore per il Cliente (LEAN Accounting).

Nei processi di servizio la metodologia LEAN tradizionale deve essere interpretata in modo evoluto, integrata ed adattata con strumenti adeguati, e deve considerare le possibilità offerte dalla applicazione delle tecnologie digitali.


Quando variabilità ed incertezza sono troppo elevate occorre cambiare il modo con cui si organizza il lavoro: i principi LEAN si declinano nell'organizzazione Agile dove efficienza ed efficacia sono ottenute togliendo "struttura" e valorizzando la capacità dell'individuo e del team di operare in modo pragmatico ed adattivo.

Introdurre il LEAN/Agile in azienda significa:

  • sviluppare il pensiero manageriale, la convinzione e la cultura

  • formare le persone attraverso la pratica, mostrando l'applicazione dei metodi e degli strumenti con palestre e progetti pilota

  • dimostrare l'efficacia con i risultati 

  • fare, fare, fare con determinazione.

Aspetti cruciali di questo percorso sono:

  • dare fiducia e responsabilità alle persone

  • saper mettere in discussione se stessi e l'esistente

  • dare priorità alla pratica ed alla sperimentazione

  • avere disciplina individuale ed organizzativa.

Servizi offerti

Servizi di orientamento e formazione:

  • workshops direzionali di orientamento LEAN e Agile

  • formazione LEAN per i servizi

  • formazione Agile 

  • kata/coaching e affiancamento manageriale

  • palestre formazione VSM e Kaizen


LEAN Transformation in services

  • analisi big picture

  • analisi business case LEAN transformation

  • impostazione programmi LEAN transformation

Analisi VSM - sessioni Kaizen

  • analisi flusso di valore (VSM)

  • sessioni Kaizen 

Digital LEAN

  • analisi Digital LEAN

  • specifica funzionale trasformazine digitale processo

  • impostazione programmi di adozione tecnologica

Gemba walks

  • organizzazione sessioni di osservazione direzionale

Design thinking

and problem solving

 

Temi ed approccio

Ogni volta che si realizza qualcosa che non funziona, gli oneri in cui si incorre e le opportunità perse sono sproporzionati rispetto al costo del disegno che è mancato. L'utilizzo di un approccio metodico alla progettazione è importante in ogni ambito, sia per lo sviluppo di grandi iniziative sia per la gestione del problem solving quotidiano. 

Nelle organizzazioni performanti tutto deve essere pensato bene, poiché la somma di tanti malfunzionamenti ed inefficienze minori può drenare risorse ed attenzione dalle attività importanti ed a maggior valore, diventando rapidamente un peso operativo insostenibile,

Il Design Thinking migliora la capacità progettuali e realizzative attraverso:

  • la comprensione profonda del problema operativo e del suo contesto, con particolare attenzione ai bisogni del cliente e delle risorse che operano sui processi 

  • l'esplorazione metodica dello spazio delle possibilità, con l'uso di strumenti e modelli per la sviluppo e la simulazione delle soluzioni

  • l'assegnazione del giusto tempo e delle giuste risorse, attraverso la costruzione di prassi e sensibilità manageriali adeguate

  • ​la valorizzazione dell'elemento umano grazie al potenziamento dei meccanismi cognitivi e creativi individuali e di gruppo

  • l'utilizzo di strumenti e tecniche per la modellazione e la simulazione dei sistemi complessi


Sviluppare capacità di Design Thinking significa:

  • acquisizione dei concetti e degli strumenti di base e della consapevolezza; costruzione della cultura di base individuale

  • adattamento ed utilizzo degli strumenti e delle tecniche, sperimentazione pratica, diffusione della cultura, costruzione di prassi condivise

  • consolidamento organizzativo dell'approccio alla progettazione, strutturazione delle modalità di assegnazione delle responsabilità di disegno, misurazione e riconoscimento della prestazione.

Aspetti cruciali di questo percorso sono:

  • riconoscere valore, responsabilità e merito nell'azione di disegno

  • dare fiducia al metodo, agli strumenti ed alle tecniche

Servizi offerti

Servizi di orientamento e formazione

  • workshop direzionali di orientamento

  • formazione di base e avanzata

  • coaching individuale e di team

 

Facilitazione e moderazione 

  • supporto processi design thinking

  • supporto processi problem solving

  • facilitazione e moderazione workshop

Gestione progetti

  • program management specialistico

Analisi system dynamics

  • creazione e analisi mappe sistemiche​

Simulazione software di processo (Anylogic) 

  • simulazione stati finiti

  • modelli di agenti

  • system dynamics​

 

Project management 

e ICT governance

Temi ed approccio

In azienda cresce l'importanza delle soluzioni digitali/ICT, ma cresce anche la difficoltà a governarne l'evoluzione nel tempo.

Le ragioni sono molteplici:

  • incremento della complessità e della variabilità del requisito di business   

  • compressione dei tempi disponibili per il delivery

  • mancanza di competenze specialistiche (scelte di sourcing IT pregresse)

  • conflitto tra le politiche di sicurezza e controllo e le esigenze di velocità ed economia nel delivery delle soluzioni

 

L’offerta di servizi in cloud SAAS/MSAAS (Software As A Service/Managed SAAS) offre da un lato al business l'opportunità di fruizione diretta di soluzioni avanzate a costo relativamente basso, dall’altro comporta degli svantaggi:

  • crea discontinuità ed asimmetrie nelle responsabilità di processi di pianificazione e gestione degli asset tecnologici

  • rende più disorganiche le architetture tecnologiche e funzionali dell’azienda, aumentando la complessità di gestione e ponendo vincoli ai successivi processi di integrazione e consolidamento.

 

Se il tema della governance ICT non è indirizzato correttamente, si crea una diversità di prospettiva tra business e funzione ICT ed una diminuzione della profondità strategica nei processi decisionali; ne risultano:

  • diminuzione della capacità generale di pianificazione e delivery delle nuove soluzioni 

  • aumento dei costi di esercizio per funzionalità erogata nel tempo

  • vincoli o driver di costo superiori per le future evoluzioni funzionali

 

Sviluppare un modello di governo ICT efficace significa assicurare la presenza e la coerenza di tutti i processi decisionali necessari ad:

  • identificare, esplicitare il mandato ed il profilo operativo dell'ICT (comodatario, performante, abilitante, partner nell'innovazione strategica)

  • consolidare le logiche di demand e portfolio management

  • allineare i modelli operativi e di governo alla natura progettuale (waterfall/Agile/bimodale) 

  • assicurare l'efficacia del delivery progettuale (PM/PPM/PMO)

 

Aspetti importanti di questo percorso sono:  

  • semplicità e concretezza dei processi e dei modelli decisionali 

  • rigore nell'applicazione 

  • cultura del linguaggio e della comunicazione sintetica, precisa, significante

Servizi offerti

Servizi di orientamento manageriale e formazione

  • workshops direzionali di orientamento

  • formazione PM base e avanzata (waterfall/Agile)

  • coaching PM/PM Agile/DevOps teams

Implementazioni LEAN IT e Agile - DevOps

  • diagnostica flusso di lavoro SLDC in ottica LEAN

  • disegno organizzazione Agile/Dev Ops

  • supporto trasformazione organizzativa ICT

Demand management e dual speed Governance 

  • impostazione modelli demand management

  • impostazione portfolio management strategico e valutazione progetti

  • disegno modelli di governo duali

Project management framework design

  • impostazione modello organizzativo metodologico PM

  • disegno template e processi gestione documentale PMO

  • impostazione portfolio management operativo e KPI prestazione progettuale

© 2016 Immaterialvalue

P.IVA 0821 948 0962